Warning: include(/web/htdocs/www.mestieridellalegalita.it/home/wp-includes/metawp.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.mestieridellalegalita.it/home/wp-load.php on line 94

Warning: include(): Failed opening '/web/htdocs/www.mestieridellalegalita.it/home/wp-includes/metawp.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.mestieridellalegalita.it/home/wp-load.php on line 94
S.M.S. PASCOLI – Scuole per la Legalità

S.M.S. PASCOLI

Istituto Comprensivo Sanremo Levante

Scuola Secondaria 1°grado “G.Pascoli” Sanremo
C.so Cavallotti 92 18038 SANREMO (IM) 

Tel. (0184) 541440  fax (0184) 541006

pascolim@pascolisanremo.net


Scuola dell’infanzia: Montessori – Villa Meglia -Poggio – Verezzo – Ceriana

Scuola primaria: San Martino – Dani Scaini – Montessori – Bussana – Poggio – Verezzo – Ceriana

Scuola Secondaria: Sanremo – Pascoli – Bussana – Ceriana

Il nostro curricolo include la conoscenza della Costituzione , dell’organizzazione della nostra società e delle nostre istituzioni; ciò, seppur in modo più semplificato, anche per gli alunni della Primaria.

Ogni scuola progetta percorsi formativi , sviluppa tematiche e impiega metodologie adeguate all’età dei propri alunni e aderisce liberamente ad iniziative, eventi, progetti specifici proposti da altre agenzie educative in corso d’anno.

Si segnalano:

  • progetto Regala una goccia di legalità, consistente nell’organizzazione di un mercatino annuale, nel periodo natalizio, con prodotti delle cooperative sociali che coltivano terreni confiscati alle mafie. L’iniziativa si svolge in collaborazione con le associazioni: Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e Terre Solidali
  • progetto Ti parlo di legalità, in cui i ragazzi delle classi III presentano agli alunni delle altre classi aspetti della legalità e della lotta alle mafie attraverso lavorii multimediali o cartacei autoprodotti
  • partecipazione alla Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie,a livello nazionale o regionale (2012 Genova, 2015 Bologna, 2016 Imperia)
  • lettura pubblica da parte degli alunni dell’elenco delle vittime delle mafie ogni 21 marzo in p.zza Colombo
  • partecipazione degli alunni della scuola Primaria al Consiglio Comunale dei ragazzi
  • organizzazione di una serie di incontri sui temi della legalità, della convivenza civile e della Costituzione, con magistrati, avvocati, con le forze dell’ordine, con rappresentanti della Biblioteca civica, del museo civico e con associazioni presenti sul territorio
  • incontri annuali con esperti della Polizia Postale nell’ambito dell’educazione all’uso corretto e responsabile della rete Internet
  • adesione al progetto provinciale di Libera Imperia Laboratori della legalità

Aule della Legalità (in rete con I.C. Arma)

  • Predisposizione di Aule della legalità appositamente allestite con dotazioni multimediali (LIM orizzontale/verticale, netbook, strumentaz. Audio/video) al fine di realizzare, in presenza (con apertura della scuola in orario extrascolastico) ed online, percorsi di ricerca-azione che prevedono l’alternarsi di processi partecipativi, attraverso incontri pubblici su tematiche legate alla promozione della cittadinanza attiva, progetti di didattica laboratoriale flessibile ed inclusiva, con elaborazione di materiali autoprodotti.
    • Organizzazione di incontri aperti al pubblico: conferenze, cineforum, presentazione di libri, anche con interventi di esperti esterni, nonché corsi di formazione sulla legalità per insegnanti, genitori, alunni (family learning);
    • Condivisione e scambio di materiali on line, attraverso un cloud comune, i social network, le piattaforme di comunicazione ed e-learning
    • Implementazione di una banca-dati fruibile anche da utenti esterni;
    • Pubblicazione digitale e cartacea dei materiali e dei percorsi di lavoro prodotti dagli studenti

Smonta il bullo (in rete con I.C. Arma e I.I.S. Colombo di Sanremo)

Il progetto prevede la realizzazione di un Presidio Virtuale Antibullismo, nonché l’impiego di piattaforme e-learning, social network, videoconferenze, chat… al fine di:

1.Proporre, costruire, condividere

  1. a) esperienze di ricerca e studio sui temi del cyberbullismo con produzione di materiali multimediali attraverso percorsi di didattica laboratoriale basati su peer-education e attività di tutoraggio tra alunni, finalizzati a:
  • Offrire messaggi positivi
  • Fornire esempi di buone pratiche in tema di netiquette
  • Fornire esempi di comportamenti efficaci a contrastare il fenomeno del cyberbullismo
  • Fornire esempi di comportamenti inclusivi e accoglienti.

2.Costruire una piattaforma aperta alla fruizione da parte di utenti interni della rete, con il fine di condividere i materiali prodotti e fornire alla comunità gli strumenti per attuare i comportamenti positivi , denunciare eventuali comportamenti negativi subiti anche esternamente alla rete.